Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione. ACCETTO LEGGI

Cantina vitivinicola Cantina Toblino

Indirizzo: Via Longa, 1 , Sarche (TN)

Regione: Trentino-Alto Adige

Sito: http://www.toblino.it

Proprietà: Cantina Toblino SCaRL

Enologo: Lorenzo Tonazzoli

Agronomo: Team di più persone

Anno fondazione: 1960

Ettari vitati: 700

Bottiglie totali: 350.000

Conduzione campagna: Convenzionale

Lavoro in cantina: Convenzionale

Certificazione: No

La Cantina di Toblino è sorta nel 1960 per iniziativa di un gruppo di viticoltori, i quali intravidero fin da allora la possibilità di una particolare affermazione qualitativa dei vini prodotti nella Valle dei Laghi.

La cooperativa, collocata in mezzo alle campagne vitate nei pressi del romantico lago di Toblino, zona di millenaria tradizione viticola, vinifica l’uva esclusivamente conferita dai 560 soci e la qualità dei vini è garantita dall’origine delle uve prodotte nelle zone collinari coltivate a vigneto del Vezzanese, della Valle di Cavedine, nonché nella zona di Calavino-Toblino dalla quale nasce il Vino Santo Trentino. Questo vino da “meditazione” è ottenuto mediante un lungo ed accurato appassimento dei grappoli selezionati di Nosiola e con un’appropriata vinificazione, seguita da un invecchiamento prolungato per 6/7 anni in piccole botti di rovere.

La produzione della Cantina di Toblino, oltre al tradizionale Vino Santo, annovera prodotti di alto pregio, dei quali otto vini bianchi (Pinot Grigio, Chardonnay, Müller Thurgau, Nosiola, Traminer Aromatico, Kerner, Sauvignon e Moscato Giallo), sei vini rossi (Pinot Nero, Cabernet, Lagrein, Teroldego, Merlot e Rebo) e un rosato, la Schiava. La Cantina di Toblino ha intrapreso una scelta coraggiosa da perseguire nel vasto panorama viticolo nazionale, creando una linea di vini a Denominazione di Origine Controllata “Trentino” e più recentemente di alcuni vini ad I.G.T..

Il progetto è stato reso possibile grazie soprattutto all’acquisizione, avvenuta nel 1999, di una grande azienda agricola prospiciente alla Cantina, di proprietà dell’Istituto Diocesano del Clero di Trento. Su una superficie vitata di circa quaranta ettari, sono già stati reimpiantati dodici ettari a Guyot, con alcune tra le più interessanti tipologie varietali. Nei rimanenti ventotto ettari, a pergola trentina, dopo aver provveduto ad un energico diradamento, con conseguente riduzione delle rese, sono state prodotte le prime partite selezionate ed in parte già imbottigliate.

I vini prodotti dall'azienda Cantina Toblino