Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione. ACCETTO LEGGI

Vini champagne: Pinot grigio

I migliori champagne si servono freddi, in genere ad una temperatura che può variare tra i sei e gli otto gradi, arrivando a dieci nel caso del millesimato. Per mantenerlo alla giusta temperatura di servizio si utilizzano dei secchielli pieni di ghiaccio, in cui poter riporre la bottiglia.

Lo Champagne viene vinificato con il metodo champenoise, la cui peculiarità è la doppia fermentazione del vino, con rifermentazione in bottiglia. Il bicchiere più adatto per servire il vino Champagne è il flûte, che va riempito lentamente in modo tale che le bollicine non fuoriescano.

Scopri subito la nostra selezione di champagne delle migliori cantine d'Italia.

Storia dello Champagne

La storia dello Champagne inizia alla fine del 1600, quando Dom Pérignon, monaco Benedettino dell’Abbazia di Hautvillers, ridiede vita ai vigneti dell’omonima regione Francese, devastata dalle guerre e dai saccheggi.
La regione dello Champagne, a circa 150 chilometri a nord-est di Parigi, era in passato, ed è oggi, una delle località selezionate ad altitudini elevate in cui si coltivano le uve pregiate per la vinificazione.

Al giorno d'oggi questo vino ha raggiunto una grande notorietà in tutto il mondo e viene utilizzato come simbolo di buon auspicio.

La Classificazione degli Champagne

Classificazione in base alle uve

Ciò che consente allo Champagne di ergersi come uno tra i più nobili degli spumanti è il pregio dei tre vitigni che nel tempo sono stati selezionati per produrlo:
- lo Chardonnay, a bacca bianca, che viene coltivato nella Cote des Blancs a sud di Epernay;
- il Pinot Nero, a bacca rossa, coltivato sulla Montagne de Reims;
- il Pinot Meunier, a bacca rossa, lavorato nella Vallée de la Marne.

La "scala dei Cru"

La regione della Champagne è stata classificata nel 1911 in base al cosiddetto “Echelle des Crus” (in italiano, la Scala dei Cru), in particolare le tre categorie sono:
- Grand Cru
- Premier Cru
- Cru
Il valore commerciale delle uve provenienti da un comune Grand Cru è fatto 100%. Le uve provenienti da un comune Premier Cru saranno pagate dal 90 al 99% del prezzo stabilito per il Grand Cru. Quelle provenienti dai comuni rimanenti saranno pagate dall’80 all’89%. Attualmente solamente 17 comuni sono classificati come Grand Cru, 41 come Premier Cru e i restanti 255 come Cru. I 17 Grand Cru della Champagne sono: Louvois, Bouzy, Ambonnay, Verzy, Verzenay, Mailly-Champagne, Beaumont-sur-Vesle, Sillery e Puisieulx nella zona nota come Montagne de Reims; Aÿ e Tours-sur-Marne nella Vallée de la Marne; Oiry, Chouilly, Cramant, Avize, Oger e Mesnil-sur-Oger nella Côte des Blancs.