Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione. ACCETTO LEGGI

Cerca vini

Per tipologia
Per abbinamenti vini rossi
Per uvaggi vini rossi

Informazioni

Come ordinare

Richiesta preventivo

Spedizione

Pagamenti

Lagrein D.O.C.

Cantina: Schreckbichl - Colterenzio

Capacità: 75 cl

Regione: Trentino-Alto Adige

Provincia: Bolzano (BZ)

Tipologia: Rosso

Abbinamento: vino molto versatile, ottimo abbinato nella cucina altoatesina. Ideale con speck e salumi ma soprattutto carni arrosto e selvaggina.

Affinamento: alcuni mesi in vasche di cemento e grandi botti di legno

Uvaggio: Lagrein 100%

Vinificazione: in acciaio , macerazione con le bucce

Resa per ettaro: 70 quintali

Produzione annuale: varia, a seconda della stagione

Età vigneto: -

Natura del suolo: Alluvionale, Morenico, Sabbioso

Altitudine vigneto: tra 230 e 650 metri sul livello del mare

Sei interessato a questo vino?  contattaci CHIAMA ORA

Si presenta di colore rosso granato intenso con riflessi violacei. Al naso spicca la violetta, le bacche nere, note di cioccolata e intensi aromi speziati. Potente il passaggio in bocca con tannini di buona struttura e la tipica acidità del vitigno. Aromi di frutti di bosco e ciliegia al retrogusto. Si distingue in particolare per l’eleganza e il suo ineguagliabile bouquet che colpisce gli esperti

Cantina Schreckbichl - Colterenzio

Era il 1960 e 28 vignaioli di Colterenzio, nei pressi di Appiano, fondarono una propria cooperativa, affrancandosi dagli allora vinai. Questo manipolo di ribelli diede alla neo fondata cooperativa il nome della propria terra, il piccolo borgo di Schreckbichl, in italiano Colterenzio, svolgendo anche un ruolo pioneristico nel perseguire, con grande costanza, un percorso di qualità. A dare fuoco alle polveri fu Luis Raifer che, nel 1979, fece ingresso nella nuova realtà in veste di direttore: di ritorno da un viaggio studi in California, portò con sé un bagaglio carico di ambizioni. Erano gli anni Ottanta e l’Alto Adige era per lo più una terra di nettari a bacca rossa di mediocre qualità: Raifer, anch’egli viticoltore, alla luce del terroir favorevole, dell’adeguata estensione della superficie vitata e della competenza dei vignaioli locali, riconobbe il potenziale dell’Alto Adige quale produttore di vini d’eccellenza. Come prima cosa, nel suo podere “Lafóa”, un dorso montano baciato dal sole, sostituì le viti della Schiava con quelle Sauvignon e successivamente con le Sauvignon Blanc. Inoltre, introdusse uno standard inedito, ovvero un quantitativo di raccolto inferiore, a fronte di uve pregiate, per vini di eccellenza. E proprio in questo vigneto “pilota”, con i vini Cabernet Sauvignon e Sauvignon, iniziò a prendere forma una nuova dimensione qualitativa.
Questa mentalità venne trasmessa a tutti i soci, sperimentando la creazione di gruppi di qualità con nuove varietà di vite. Tutt’oggi, soci e collaboratori della cantina perseguono con costanza questo modello, concretizzandolo sull’intera area coltivata a vite della cantina e in tutti i vini.
Alla base di tutto, 300 vignaioli, soci della Cantina Colterenzio, che con le loro famiglie lavorano tutto l’anno nei vigneti per conferire uve pregiate, autunno dopo autunno.

Lavora con noi

Sei un produttore di vino? Diventa nostro partner

Vitis Vinifera permette di creare una linea di distribuzione anche per i tuoi prodotti.
Il nostro obiettivo è far conoscere i tuoi prodotti al grande pubblico ed incrementare le vendite. Se una cantina entra a far parte del nostro catalogo, allora diventa in un certo senso anche "nostra" e tutto ció che sentiamo "nostro" lo difendiamo e lo promuoviamo con la massima serietá, attenzione e costanza. Siamo sempre alla ricerca di produttori con la P maiuscola.